Un amore low cost e sesso ai frutti di bosco

Scritto da
/ / 4 Comments

© Riproduzione riservata

perugia 300x198 Un amore low cost e sesso ai frutti di bosco La mia storia con “Al” prosegue a botta di gelati e aperitivi low cost, se continuo così diventerò large cost, nel senso che spenderò un botto di soldi per rifarmi il guardaroba. Da taglia trentotto, direttamente a quarantotto. Se non altro, mia madre smetterà di rompermi perché sembro una bambina del terzo mondo (secondo lei). L’altra sera, mi ha portato a cena fuori: pizza al taglio al Pigneto. Addio orate al forno… Ma lo ammiro un sacco: anche se non ha una lira, ops un euro, vuole sempre offrire lui, non mi compra le rose ma mi porta fiori misti che raccoglie in giro mentre cammina per Roma. E’ un tesoro. Dopo la pizza (rancida) siamo andati al cinema delle Provincie (piazza Bologna) dove il biglietto costa 4 euro. Eravamo noi due e una quindicina di studenti universitari. Mi ha comprato i pop corn e mi tenuto la mano per tutto il film. Poi siamo venuti a casa mia e, qui, non poteva non succedere.

{ È stato BELLISSIMO.

Certo, non ha l’esperienza di un quarantenne e si vede,

ma è un tenerone, si preoccupa del mio piacere, mi riempie di bacini e di coccole }

Ho iniziato a pensare che è troppo un bravo ragazzo e io, con i bravi ragazzi mi stufo subito. Al mattino si è svegliato presto, si è infilato i jeans ed è uscito, con un veloce “devo andare”. Ecco, ho parlato troppo presto. Dopo venti minuti di disperazione e un po’ di lagna con le mie amiche a raccolta su skype, bussano alla porta. È lui, con i cornetti ai frutti di bosco, sa che sono i miei preferiti e si è fatto mezza Roma per trovarli. Bè, troppo bello per essere vero, mi aspetto una tegola in testa da un momento all’altro. Ma chi se ne frega? “Godiamoci” i frutti di bosco…

Leggi anche:

FAI SESSO AL PRIMO APPUNTAMENTO?

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK, METTI IL TUO MI PIACE SU SEX AND ROME

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 9 maggio 2013

    Rosaria

    Se ho imparato a conoscerti almeno un po’ da quello che scrivi, ho paura che ti stuferai presto di uno così “perfetto”. Purtroppo il problema di noi donne è che diciamo di volere un uomo che non ci faccia soffrire, ma con i bravi ragazzi ci stufiamo presto, e poi ritorniamo dagli stronzi..

    • 9 maggio 2013

      Sabina

      hai pienamente ragione, purtroppo.
      non so se è una forma di masochismo che ci affligge o cosa.

      • 9 maggio 2013

        Rosaria

        Sarà la classica sindrome da crocerossina che colpisce noi donne: lo stronzo è stronzo perchè l’hanno fatto soffrire, e noi possiamo “curarlo” e cambiarlo.. cosa che non accadrà mai (e se accade, poi ci stanchiamo perchè non è più stronzo come prima). E mi permetto di aggiungere che nel 90% dei casi, stronzi si nasce.

  2. 10 gennaio 2014

    dino

    esistiamo ancora…dolci, premurosi come voi volete ma la vostra paura di perderci è più forte

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro