Arriva la “Cucching Terapia”, l’eros a prova di fornelli…

Scritto da
/ / 5 Comments

© Riproduzione riservata

images 150x150 Arriva la Cucching Terapia, leros a prova di fornelli...

E così, anche in Italia si moltiplicano corsi e master di cucina di coppia e cominciano a spuntare in rete programmi di seduzione a tavola. Basta con le materne Antonella Clerici e Benedetta Parodi… Buttiamoci sul biondissimo chef Simone Rugiati che, insieme a wellnesscucina.com, ha presentato lo “Show Cucching”, un mix tra le parole Cooking e “cuccare”. Non servono cibi afrodisiaci, ma dita sporche di cibo da leccare, manicaretti da spiluccare insieme e del buon vino rosso che possa scaldare il sangue ed abbattere barriere del “pudore”. L’arte del ‘cuccare’ in cucina ha le sue regole che bisogna seguire per arrivare al piacere di palato e…non solo.

I cinque sensi

seduzione tavola 150x150 Arriva la Cucching Terapia, leros a prova di fornelli...

L’immancabile piedino

Partiamo dai preliminari; niente letto, ascensore o lavatrice: si comincia a stuzzicarsi al supermercato, rincorrendosi o flirtando tra il reparto del pesce fresco o delle spezie e riempendo il carrello di tutte quelle delizie da gustare insieme. A casa, davanti al nostro bollente piano cottura, comincia il vero gioco di seduzione. Con degli abiti sexy, ma comodi e facili da togliere, si compie il vero approccio mettendo in campo tutti e cinque i sensi. L’udito per ascoltare un po’ di buona musica sensuale mista allo sfrigolio dell’olio in padella; la vista per contemplare le forme e i colori del corpo e del cibo; l’olfatto per annusare vaniglia e pelle del nostro partner; il tatto per strusciarsi e accarezzarsi , magari sdraiati su un tavolo pieno di farina (come nelle più inflazionate scene erotiche in the kitcken). E, ovviamente, c’è il gusto, essenziale per assaggiare pietanze piccanti, pepate o dolci in un gioco sensuale in cui l’uno imbocca l’altro o lo spinge ad assaggiare i manicaretti cucinati, direttamente dalle proprie dita.

Chi non sa cucinare?

seduzione in cucina 3 150x150 Arriva la Cucching Terapia, leros a prova di fornelli...

Guarnire con la cucching terapia

Se non siete delle maghe ai fornelli non demoralizzatevi! In questo gioco conta poco saper spadellare (anche se aiuterebbe). Fanny, 35 anni, bocca rosso fuoco è un’ accanita frequentatrice di ogni corso di seduzione e non poteva perdersi i corsi di ‘cooking terapy’. E lei, buongustaia a tavola e a letto, ha puntualizzato che l’ironia è l’ingrediente fondamentale per affrontare anche una amatriciana.“In cucina sono una schiappa e quando davanti ai fornelli faccio una delle mie solite gaffes mi scopro una spalla e strizzo l’occhio ammiccando al mio partner… La gaffe si dimentica mentre l’atmosfera si fa calda”. Almeno una volta a settimana, in un giorno non definito, Fanny si fa trovare in intimo, autoreggenti, decoltè e grembiulino striminzito ai fornelli… costringendo il Lui della situazione a resisterle fino a quando non è pronto l’aperitivo. Dove vadano a finire queste lezioni e questi giochi erotici in cucina è facile intuirlo.

Care ‘Sexy- ssime’, impariamo da Fanny che la stanza dell’eros non è più la camera da letto, ma la cucina: la nuova maratona domestica del sesso ora si svolge tra frigorifero, tavolo e fornelli. Non ci resta che immaginare, impastare, impepare, guarnire e gustare stando attente a non scottarsi troppo.

In fondo abbiamo già acceso la passione…. possiamo anche accendere qualche fornello.

Annalisa Sofia

 

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 9 ottobre 2012

    Danny

    Quanto è eccitante una donna ai fornelli… facesse anche i quattro salti in padella!

    • 9 ottobre 2012

      Filo

      Io preferisco andare a mangiare fuori… buona cucina, nessuno stress per riassettare e poi,,, si continua a casa.

  2. 9 ottobre 2012

    Marco

    meglio altri luoghi della cucina…

    • 9 ottobre 2012

      Vito

      ma certo che lo è !!! :D
      mia moglie la prendo anche per la gola… anche se qualche volta un po’ di nutella sparsa qua e là va anche bene…

  3. 4 febbraio 2013

    paola

    è vero….il gioco della seduzione (ma forse è anche un’arte) consumato tra i fornelli può produrre effetti sfavillanti.
    Ma è come una buona ricetta deve comprendere tutti gli ingredienti e mixati nelle giuste dosi.

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro