Racconto Erotico “Aventino… notte a tutto sesso”

Scritto da
/ / 2 Comments

© Riproduzione riservata

aventino bacio 150x150 Racconto Erotico Aventino... notte a tutto sesso

L’ho conosciuta nel modo più banale. Cercava la Fontana di Trevi e gliel’ho indicata, ma il generoso e turgido seno mi ha portato a rilanciare: “Se vuoi vedere la vera Roma, quella romantica, chiamami”, le ho detto lasciandole il biglietto da visita. Poco dopo, mi arriva un messaggio su Whatsapp con prefisso +46, quello della Svezia: “Vorrei vedere la vera Roma”, mi dice Julia da Malmoe. La passo a prendere in motorino, fa più “Vacanze Romane”. Dopo qualche giro nei posti più romantici, la porto in un passaggio poco noto dell’Aventino, il Vicolo del bacio, che dal colle porta al lungotevere. E’ tardi, sono le 2, in giro non c’è nessuno. La afferro e la bacio. Non aspettava altro. Forse il Brunello fa il suo effetto, o è semplicemente eccitata; io ce l’ho già duro, lei lo sente e si struscia su di me. Sono eccitatissimo, voglio andare oltre. La stacco da me e la porto di nuovo sul motorino. Mi chiede dove andiamo: “Shhhh”, le dico.

Nell’jacuzzi…

Facciamo pochi metri e arriviamo a via di San Teodoro, dietro la Bocca della Verità. Lì c’è l’hotel Kolbe che ha una stanza molto particolare. Sono fortunato, la De Luxe suite è libera, entriamo di corsa. Julia non ha il tempo di ragionare, è l’istinto che la guida. E l’istinto le dice di abbandonarsi. Entriamo e mi butto su di lei, comincio a mordicchiarle i seni, i capezzoli aventino 150x150 Racconto Erotico Aventino... notte a tutto sessosembrano sul punto di esplodere. Così come il mio membro sotto i jeans troppo stretti. La spoglio e mi spoglio, la lecco sulla pancia, poi sul suo sesso, ha il clitoride gonfio, è facile succhiarlo. Lei cerca con le mani, lo trova e vuole portarselo alla bocca. “Aspetta, decido io quando”. La penetro, è bagnatissima, gode e mi chiede di spingere di più, di andare più in fondo. Esco da lei, ricomincio a leccarle il clitoride mentre la penetro con le dita, sempre di più fino a infilargliene 4. Lei mi guarda stupita, ma gode, e con la mano mi prende il polso per guidarmi nell’inserzione.

La prendo e la porto nel bagno. La De Luxe suite è famosa per avere una jacuzzi circolare con mosaici alle pareti e cromoterapia. Le dico di entrare nell’acqua e di inginocchiarsi. Ora me lo può succhiare. Non si fa pregare, lo fa con voracità, fino quasi a soffocarsi

Uno specchio dall’altra parte del bagno mi permette di guardare la scena: è uno spettacolo. Si alza, le faccio poggiare le mani alla parete e la prendo da dietro, mentre con una mano le titillo il clitoride. Gode, urla, viene. Mi guarda estasiata e con un sguardo da porca: sa che il suo lavoro non è finito. Si inginocchia nuovamente e me lo prende in bocca finché esplodo tirandole i capelli. Doccia insieme e poi sul letto, sfiniti. Alle 5 mi sveglio, pago il conto e scappo via: non dormo mai con un’avventura.

Nello Manga

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 17 febbraio 2013

    pasquino

    Il solito stronzone provolone coi soldi.

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro