Crisi: il gigolò si inventa detective

Scritto da
/ / 4 Comments

© Riproduzione riservata

Dopo le colleghe escort, adesso tocca a loro.

crisi gigolo detective21 150x150 Crisi: il gigolò si inventa detectiveLa crisi economica ha colpito anche i gigolò, l’uomo a pagamento per donne in carriera e signore âge. Le richieste per le prestazioni sessuali sono calate e il Richard Gere di American Gigolò ha dovuto inventarsi un altro mestiere: adesso è investigatore privato per scovare tradimenti e scappatelle, o per indurre in tentazione le donne più vulnerabili. “Sospetti che tua moglie ti tradisca? Contattami e capirò se è fedele o facile alle tentazioni” è il claim sul sito di Roy, l’accompagnatore più in voga della Capitale (http://www.roygigolo.com).

… Se, invece, è il marito ad avere qualche distrazione, eccolo pronto a sfoderare il fisico palestrato e a mettere in campo le armi della seduzione. “Gli uomini – mi spiega Roy – vogliono capire se la propria compagna è fedele ma, molto spesso, è la moglie tradita o l’amante stessa a contattarmi”. Lo pagano per portarsi a letto “l’altra” nella speranza che lui la lasci. O per evitare nozze sgradite: “Mi hanno pagato per portarmi a letto una giovane cubana prossima al matrimonio con un sessantenne romano” racconta soddisfatto per aver fatto saltare il matrimonio. Stessa cosa mi conferma Max, giovane accompagnatore, anche lui convertito, per necessità, al sexy spionaggio: “Sono passato da 5 richieste a settimana ad averne una o due. Le donne sono prese dai sensi di colpa molto più. Prima c’era solo la questione fedeltà o tabù, ora iniziano a farsi problemi anche sui soldi. Se prima mi chiamavano per andare fuori nel weekend, adesso al massimo passiamo una nottata fuori, restando comunque nei dintorni di Roma”.

Gli strumenti del mestiere

Quella del gigolò/investigatore è un mestiere improvvisato ma lo fanno con molta professionalità:gigolo Crisi: il gigolò si inventa detective sono muniti delle più sofisticate tecnologie. La cravatta con microspia incorporata viene usata per registrare conversazioni compromettenti; per riprendere le scene di sesso, prova inconfutabile di infedeltà, c’è, invece, il portachiavi della macchina poggiato sul tavolino. L’ultima arrivata è la scatoletta nera con google maps incorporata: la metti nella macchina dello “spiato” e lo segui passo per passo in giro per il mondo. E per lo street spionaggio, un paio di occhiali con retro vista. “A San Marino – mi spiega Roy – c’è un negozio all’avanguardia dove faccio tutti questi acquisti”. E per arrotondare diventa anche autista privato: “Una donna di Bologna mi chiama regolarmente per andare a Zurigo. Dormiamo in stanze comunicanti ma non abbiamo rapporti”. E’ la crisi bellezza.

 

 

 

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 29 giugno 2012

    francesco

    ecco un mestiere che avrei sempre voluto fare

    • 29 giugno 2012

      Sabina

      e cosa te lo ha impedito?

  2. 29 giugno 2012

    LunaB

    Ho pagato un gigolò per portarsi a letto “l’altra”. troppa soddisfazione, ci è cascata…

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

  1. Sex and Rome » Crisi: arrivano le “stanze dell’amore”08-25-12
Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro