Elezioni: il popolo del sesso vota Grillo

Scritto da
/ / 2 Comments

© Riproduzione riservata

cicciolina 300x199 Elezioni: il popolo del sesso vota Grillo

Anche nel popolo del sesso c’è grande confusione su chi votare. Se Ilona Staller, la porno Ciocciolina,  si candiderà per il partito DNA – Democrazia natura amore – (un nome, un programma), i suoi colleghi navigano in alto mare. Rocco Siffredi ha dichiarato ad un settimanale che probabilmente voterà per “Silvio Berlusconi, il male minore”.  Il popolo de noantri, invece, nella maggior parte dei casi, deciderà all’ultimo minuto. “Sex and Rome” è andata in giro, nei locali della notte, a tastare il terreno: per chi vota il popolo del sesso? A parte rare eccezioni – la barista di un Privé fuori Roma ha una passione per Bersani – nessuno sa chi votare. Il 60% deciderà al momento. Il 20% voterà Grillo, il resto si divide tra “non andare a votare” e tra Pd e Pdl. Qualcuno fa anche il nome di Oscar Giannino. “Chi?” domanda Lara, un’addetta al guardaroba.

Grillo, per protesta o passione

“Ho un forte disgusto per la politica – mi dice Monica – escort romana della Balduina. – Sono sempre stata orientata a destra, ma ormai Berlusconi è superato. Ci vorrebbe un Renzi di destra; uno, bello e giovane, che faccia movimento”. Non quello del bunga bunga, ovviamente! Indecisa fino all’ultimo è anche la nota escort blogger ‘Bella di giorno per caso’: “Deciderò all’ultimo,toto Elezioni: il popolo del sesso vota Grillo sto ancora valutando. Nel mondo del sesso, invece, gli gigolò hanno decisamente le idee più chiare: voteranno Grillo. Roy, uno dei più richiesti, mi confessa:  “Qualche mese fa sono stato contattato da una giovane donna in carriera. Dopo qualche serata insieme ho scoperto che è una militante del Movimento 5 Stelle di Grillo. Credo voterò per loro. Fra le altre cose – continua – hanno a cuore un tema che mi riguarda, la legalizzazione della prostituzione in Italia”. Anche Pascal, noto gigolò romano, voterà per Grillo: “Probabilmente, se non ci fosse Beppe Grillo candidato non voterei per nessuno – dice. – Credo che lui, come me, sia molto anticonformista” . Grillino dell’ultima ora anche Stefano la Forgia, proprietario di uno dei sexy shop più “ben frequentato” a Roma, “L’Alcova”: “Sarò all’estero ma spero di tornare in tempo per dare il mio voto di protesta a Beppe Grillo” dice convinto.  La confusione, invece, regna sovrana tra i clienti del sexy shop. La Forgia ha fatto un sondaggio per “Sex and Rome” tra gli habitué del suo negozio ed è emerso un dato inquietante:  ben l’80% delle persone non sa per chi votare. “Sono tutti stufi – mi assicura – di questi inciuci, dagli scandali Mps fino agli ultimi arresti dei notabili del Paese”. Anche le dimissioni del Papa, con tutto quello che potrebbero sottintendere, hanno creato non poco scompiglio. Insomma, hanno la passione per l’eros, ma sono come tutti gli italiani: indecisi sul voto.

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 20 febbraio 2013

    Vlad

    Sarebbe ora che si legalizzasse la prostituzione per tre motivi:
    1) è che i rapporti sarebbero piu controllati dal punto di vista medico
    2) che la prostituzione viene sradicata dalle mani della criminalita
    3) che si regolarizzano a livello fiscale

    Parere mio personale, si dà uno schiaffo morale al vaticano…

    Se passa il M5S di sicuro verrà fatta la proposta con abolizione della Merlin ;-)

    • 20 febbraio 2013

      serena

      non condivi affatto! ci troveremo un meretricio in ogni angolo della strada. grillo torni a fare il comico, per favore che alle cose serie ci pensano gli addetti ai lavori.

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro