Fai sesso al primo appuntamento?

Scritto da
/ / 5 Comments

© Riproduzione riservata

IMG 8321 199x300 Fai sesso al primo appuntamento?

Se Dio vuole, questa volta ci siamo. È perfetto, l’uomo con le tre A: affettuoso, addominali scolpiti, ai fornelli è meglio di Cracco. E, udite, udite, non fa il giornalista. L’ho conosciuto al supermercato “bulgari” dei Parioli, lui cercava panna montata, io gelato al pistacchio. “Potremo unire le nostre voglie” mi dice in un tentativo di rimorchio andato male. Ma ha un sorriso talmente bianco che non posso dirgli di no. L’appuntamento è per il giorno dopo, gelato da Fassi, “il miglior pistacchio di Roma” lui ne è convinto. Io preferirei Giolitti, bagni puliti e servizio al tavolo, ma lui è un po’ squattrinato e va bene così. Lo chiamo Al, 29 anni, laureato da poco, artista sognatore. Passiamo tutto il pomeriggio insieme, tra villa borghese e casa mia. Hai presente quando hai piena sintonia con “Lui” e puoi parlare di tutto, ma proprio di tutto, da come smacchiare la tovaglia all’ultima mostra che hai visto? Ecco. Con Al è così.

{ Non conosceva nemmeno il mio blog, per lui sono una ragazza

normalissima incontrata al supermercato. Quando ci vediamo esco con le nike

e i capelli al vento, no tacco 12, no chignon figo }

Ieri sera si è presentato a casa mia con le buste della spesa (sa che non sono la maga Circe della cucina) e ha cucinato la migliore pasta al sugo – economica – con le zucchine che abbia mai mangiato. Anzi, forse non era così buona, ma fatta da lui mi mangerei anche una carbonara rancida. Ed eccoci al dopo cena, o meglio, al dilemma che affligge noi donne moderne. Dargliela o non dargliela? Questo è il problema. “Mai al primo appuntamento – mi dice Valentina, la Charlotte de noantri – non vorrai passare per una facile? Aspetta almeno un mese”. Cosa?! Impossibile. A pensarci bene, però, la mia amica Ilenia ha conosciuto Giorgio, avvocato giurista, e lo hanno fatto dopo un lunghissimo mese. Adesso, dopo nemmeno un anno, si sposano. E io, che non ho questa resistenza, andrò all’ennesimo matrimonio in versione single insieme alle altre sue amiche che la danno con disinvoltura. “Devi darla alla terza sera – mi ha detto qualche mese fa P.B., potente firma del giornalismo italiano. – La prima è troppo presto, perderebbe l’interesse, la quarta è troppo tardi, inizia a stufarsi”. Io stasera sono al terzo appuntamento, mi sa che seguo il suo consiglio. O no?

Leggi anche:

Cosa pensa Lui al primo appuntamento?

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

 

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 29 aprile 2013

    tatiana

    E’ vero, bisogna aspettare il più possibile. E per evitare che lui non si stanchi, ci vuole tanta maliziosa seduzione.. qualche “casuale” strusciatina, leccarsi un dito che si è accidentalmente sporcato con una goccia di gelato, una toccatina all’interno coscia per una ragione qualsiasi. Lui sarà talmente preso da aspettare anche un mese, e quando finalmente si consuma ci saranno scintille..

    • 31 maggio 2013

      Sandro

      magari 100 anni fa. Oggi ci si sarebbe smosciato da un pezzo.

  2. 30 aprile 2013

    Ross33

    Io invece penso che se ti piace devi dargliela subito. In questo modo hai una panoramica a 360 gradi e puoi capire se ti piace o no. Se ci vai a letto dopo un mese e scopri che è negato avrai solo perso tempo e la delusione sarà maggiore

  3. 31 maggio 2013

    Sandro

    Dagliela quando ti va di dargliela e smettiamola con queste cazzate della prima, della seconda, della terza, dopo un mese. Tanto è sempre troppo tardi.

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro