Fetish, il manager con la passione per i piedi

Scritto da
/ / Lascia un commento

© Riproduzione riservata

piedi 400x310 Fetish, il manager con la passione per i piedi È il dirigente di una multinazionale, famoso per le feste ipergalattiche che fa nel suo attico ai Parioli. Ci capito per caso. Ho pianificato una serata tranqui a guardarmi  “Sex and the City” (solo per l’undicesima volta), ma mi chiama Antonello, il viveur che una notte mi ha trascinato per tutta Roma. Memore dei miei piedi doloranti, gli dico che ho una cena privata, ma lui non molla. Bè, la festa è dietro casa mia, quasi quasi ci faccio un salto. Per la gioa delle mie falangi. Jimmy Choo ai piedi, vestito Dolce&Gabbana – meglio approfittarne prima che vanno dentro – mi sento molto ‘gnoccolona’. E, udite udite, la mia micro-gonna attira l’attenzione del proprietario di casa, suscitando le ire delle modelle e modelline che ansimano per un suo sguardo. Io glielo passerei volentieri: mi attacca una pippa interminabile su un prodotto che ha brevettato, una macchina per stimolare le cellule o giù di lì, non mi è ben chiaro (in fondo sono una blogger, ho i neuroni limitati). E mi invita nel suo ufficio per provarla. Il giorno dopo lo chiamo per prendere un appuntamento. Mi risponde la segretaria (e ti pareva). Martedì alle 11.Mi presento tutta caruccia.

{ Devo ammettere che il tipo mi affascina, la mia piccola fiammiferia subisce sempre il fascino dei potenti }

Quando arrivo, mi riceve il suo assistente, mi porta nella stanza dove c’è l’aggeggio che devo provare. A fine trattamento arriva lui, denti bianchi che manco la candeggina, iniziamo a chiacchierare. E, tra un sorriso e qualche delucidazione scientifica sul mondo dell’eros, scappa il primo bacio. Qualche toccatina qua e là e mi ritrovo sulla sua scrivania, accanto alla foto della moglie. Mi toglie le scarpe e fa quello che temevo: inizia a leccarmi i piedi.

LEGGI ANCHE: FETICISTI & CO: I CORTEGGIATORI DI UNA BLOGGER CHE NON TI ASPETTI! 

È un classico, ormai sono convinta che l’80% degli uomini di potere abbia tendenze fetish. Meno male che mi sono fatta togliere i duroni il giorno prima. Per fortuna si ferma al leccaggio, temevo mi chiedesse di calpestarlo. Mentre è tutto preso, indeciso tra il mignolo e l’alluce, bussa la sua segretaria, tempo scaduto. Lui tutto premuroso mi rimette le scarpe, mi dice che gli piaccio parecchio (io o i miei piedi?) e mi chiamerà.

Prima di andarmene mi fa giurare di non dire a nessuno quello che è successo. Mica perché non vuole passare per leccapiedi, nooo.  Non vuole che una cosa così bella e intima che c’è tra noi possa essere condivisa dagli altri. Sì, e io sono Beatrice, la porno dominatrice.

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro