Non c’e’ più l’hard di una volta…

Scritto da
/ / 2 Comments

© Riproduzione riservata

Di Nello Manga

moana pozzi 2 Non ce più lhard di una volta...Il film porno con Sara Tommasi ha rappresentato l’ultimo capitolo di un libro aperto diversi anni fa, almeno dagli anni ’70, quando Lilli Carati, allora attrice di quei film un po’ pecorecci che allora andavano per la maggiore, si mise a girare film a luci rosse.

Da allora il porno ne ha fatta di strada, uscendo dal sordido di squallidi film a luci rosse per finire nella tv generalista, con un travaso di nomi bidirezionale, basti ricordare Moana o Cicciolina. All’estero il fenomeno è molto forte, negli Usa Jenna Jameson è ormai un’industria dell’entartainment e della moda ambulante; Sasha Grey ha girato per il regista premio Oscar Stephen Soderbergh; in Francia Dany Verissimo gira film “mainstream” per la tv e il cinema ed è stata testimonial della campagna pubblicitaria di Piero Guidi.

 …. La lista potrebbe essere lunga e ai giorni nostri si ricorda anche Nadia Macrì, una delle ragazze cheCicciolina 2 225x300 Non ce più lhard di una volta... sostengono di aver partecipato al bunga bunga, che ha girato diversi film hard sfruttando la notorietà delle “cene eleganti” di Arcore, mentre Roberta Gemma, la più famosa porno star italiana, appare spesso su Sky o su Stracult e gira per film mainstream. Ma oggi il passaggio al porno fa meno notizia, appare quasi scontato. Basti pensare alla sola questione lessicale: non esiste più un’attrice porno, esistono solo le pornostar. Fanno un film e già si assurgono a star, 3 film e già pensano a fare il salto verso lo show business tradizionale. Nel porno si sta perdendo il gusto del proibito, del perverso, del peccato.

 porno 150x150 Non ce più lhard di una volta...Complice la tecnologia, chiunque lo può fruire gratuitamente a casa propria, via internet o a pagamento sui canali satellitari. E chiunque, se vuole, può girare un film per conto proprio, magari con la propria partner, rivederselo in tutti i modi e condividerlo in rete. Con una tale facilità d’accesso e la continua presenza di porno attrici o porno attori (Franco Trentalance a La Talpa, ad esempio) in tv, vedere il porno è diventato quasi di routine. E quando subentra la routine subentra la noia. Questo porno comincia a stufarmi.

 

 

 

 

 

 

 

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 30 luglio 2012

    Carmela

    Ed era ora che il porno cominciasse a stufarvi! Il sesso è qualcosa di ben più profondo di questi filmini insulsi, svegliatevi e andate alla ricerca di qualcosa di più reale e coinvolgente attorno a voi.

  2. 31 luglio 2012

    ClubGemma

    Condivido a pieno, purtroppo e un mal costume all’italiana, Attrici forse tali che si millantano star del porno, che fino a prova contraria l’unica e che rappresenta anche qualitativamente l’italia nel settore e’ Roberta Gemma che ha 5 award ricevuti alla fiera piu’ importante al mondo il Venus di Berlino,il resto come cio’ che gira in rete della Tommasi non fa altro che alludere allo squallore dei film hard, nulla a che vedere con quello che tanto altro c’e’ fuori dall’italia, vedi Erika Lust che ha contattato Roberta Gemma ,o i film di Andrew blake

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro