Racconto Erotico “L’amante, una pazzia ‘fuori porta’”

Scritto da
/ / 4 Comments

© Riproduzione riservata

Sono in trasferta a Milano per lavoro.


images 1 300x249 Racconto Erotico Lamante, una pazzia fuori portaUna delle mie poche occasioni per uscire di casa
. Mi sono separata da poco e il mio ex vive ancora con me. La tensione è appena tollerabile. Ma a Milano sono libera come l’aria, e ci starò 5 giorni! Finalmente fuori da ogni controllo. Il primo giorno di lavoro scorre regolarmente. La sera mi voglio proprio rintanare nell’alberghetto che ho scelto, leggere un libro, guardare la tv, chattare con i miei amici. Oppure fare un po’ di shopping…vediamo. Lunedì sera mi collego su Facebook e ho la sorpresa più bella, quella che volevo da tanto! Sì, mancava proprio lui tra i miei contatti, l’avevo cercato tanto. Il più strano, intelligente, sportivo, divertente ragazzo che avessi mai conosciuto all’Università. Mi era sempre piaciuto. Lui, la sua moto, lo sci, la vela, i suoi viaggi, una perfetta conoscenza delle lingue. Ora mi scrive della sua vita degli ultimi venti anni, la sua carriera di diplomatico, i suoi continui viaggi per il mondo. Ed è.. separato. Mi scrive dalla sua barca a vela in Sardegna, sta andando a Firenze. Vuole vedermi.

Ma io sono a Milano! E devo lavorare!!

Ma cosa sono 2 ore di treno per un diplomatico??? Mi telefona, si fa una risata, mi incoraggia, mi prende un biglietto online e sembra tutto combaciare. Riuscirò a cenare, dormire con lui a Firenze, raccontarci una vita e tornare la mattina al mio lavoro. Che pazzia! Passo tutto il giorno a comprarmi cose nuove, un completo intimo e una camicia da notte pura seta. Mercoledì scappo dal lavoro un po’ prima, direzione Stazione Centrale. Salgo sul treno. Lui è lì, ad aspettarmi a S. Maria Novella. Per cenare nel miglior ristorante. Troppo poco tempo per raccontarci la vita, abbastanza per fare l’amore. Torno a Milano col treno delle 6. Non è stato sesso.

Giulia

 

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 30 maggio 2012

    paolo

    No? è cosa è stato? voi donne siete capaci di costruire una storia romantica anche su una bott.. e via

  2. 30 maggio 2012

    giulia

    E che importa per lui cosa è stato? posso chiederglielo visto che lo sento abbastanza spesso. Ma a me importa come l’ho vissuta io, come un piccolo film. Poi è proseguito anche.. un grande film, in un altro continente. Potrei scrivere un altro post, o tanti altri, bellissimi per me, perchè le vita la vivo così. Lui ha fatto di tutto per farmi vivere le sue ‘bott.. e via’ come uniche e avventurose. Non è da tutti!! Anche se tornare alla routine è sempre stato tremendo, gliene sono grata. Si si =)

    • 19 giugno 2012

      stefano

      Giulia ce ne fossero donne come te: libera e senza censure, hai tutta la mia ammirazione!!

  3. 30 maggio 2012

    simona

    brava giulia!
    hai troooppo ragione, il fatto è che loro ci vorrebbero a casa tra scope elettriche e lavatrice (ogni allusione è puramente non casuale).

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro