Le massime (o le minime?) di Rocco Siffredi

Scritto da
/ / 5 Comments

© Riproduzione riservata

Che te ne fai di Oscar Wilde quando hai Rocco Siffredi che ti illumina con le sue pillole di saggezza?

Cinquanta sfumature di Grigio letto da Rocco Siffredi h partb 400x239 Le massime (o le minime?) di Rocco Siffredi

Rocco Siffredi

Ci stiamo vendendo di tutto, da Alitala alla Benetton, da Telecom a Lora Piana ma per fortuna c’è lui, il nostro stallone nazionale, orgoglio italiano. Tanto che uno dei siti più seguiti, Aforismi.it (Aforismi, citazioni, frasi celebri e frasi famose di letterati, aforisti e personaggi di grande notorietà), ha un’intera pagina dedicata alle esternazioni filosofeggianti del nostro porno-attore.

LEGGI ANCHE: ILONA STALLER: BERLUSCONI ACCETTI LA CONDANNA E FACCIA SESSO A GOGÒ

Certo, il primo aforisma “Io di patatine ne ho provate tante! ci può lasciare un po’ perplessi, ma che volete farci, questo abbiamo e questo ci tocca. Se non altro Rocco ci ha aiutato a tenere alta la media delle dimensioni dell’uomo:

 “Certo un grande sesso per essere attore porno aiuta, perché è visivo. Un grande Rocco Siffredi con un piccolo sesso, non sarebbe stato possibile”.

Siete basiti dalla profondità di questa sua frase? Non avete letto il resto… Ecco gli 8 aforismi del dotato Rocco:

  • “Si producono 10.000 film negli Stati Uniti ed altrettanti in Europa. Il mercato è enorme e si girano film anche in un giorno. I ritmi sono massacranti: la vita media di un’attrice è di soli sei mesi; un attore che riesce a gestirsi può durare di più”.
  • “A volte ho fatto brutte figure sul set. Ero ammalato… Ho girato anche con 40 di febbre ma non ho mai abbandonato il set. È sempre stata, in quelle situazioni, una lotta tra me e “lui”, un rapporto di orgoglio tra noi due”.
  • “Quando andavo a scuola ero uno di quei ragazzi che guardava la nuova supplente immaginando una scena di sesso con lei”.
  •  “Ho sempre ritenuto che, nella vita, bisogna fare qualcosa per vivere: io l’ho trovato ed in più mi dà piacere quello che faccio e quindi non posso che ritenermi fortunato”.
  •  “Si deve essere portati naturalmente al sesso e poi c’è una tecnica da imparare, visto che la scena non dura dieci minuti e non puoi raggiungere l’orgasmo quando vuoi. La scena dura quanto decide il regista: può andare avanti per una o per otto ore”.
  •  “Quello che mi piace è fare sesso vero: in un film hard non puoi solo recitare perché diventerebbe banale, pornografico nel senso assoluto del termine, una vera e propria presa per il culo, tanto quanto il politico che ti raggira raccontandoti cavolate”.
  •  “La moto è sia uomo che donna. Ti appassiona come una donna e ti frega peggio di un uomo. Bella e docile quanto interessante, affascinante e pericolosa al tempo stesso”.
  •  “Con gli amici veri condividi momenti di estremo piacere o situazioni meno belle sempre con la stessa vicinanza”.

Ora che siete più saggi, o più annoiati (chissà), iniziate a scrivere qualche frase, non diventerete uno stallone ma sul web c’è spazio per tutti, al di sopra dei 15 cm, ovviamente…

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 16 ottobre 2013

    Fiorenza

    Dovrebbero pubblicare un libro di sonetti in endecasillabi firmati il Rocco Nazionale! E\’ innegabilmente un poeta ;)

  2. 16 ottobre 2013

    Agata

    Mah, francamente credo che idolatrare queste persone sia proprio sintomo di quanto la società sia caduta in basso. perchè non lasciamo che ognuno si occupi dei suoi rispettivi spazi?

    • 16 ottobre 2013

      Fiorenza

      Si tratta solo di prendere le cose con più leggerezza. Non è certo Dante Alighieri ma quanti politici sono più volgari di lui non facendo il pornostar come mestiere?

  3. 16 ottobre 2013

    Agata

    Certo questo è vero, ma almeno abbiamo la decenza di dire che si comportano da porci! Mentre qui ci ridiamo sù. Continuo a pensare che siamo un popolo di ipocriti e che dove ci piace andare andiamo e dove no critichiamo. Da sempre!

  4. 17 ottobre 2013

    Marta

    Pensa che anche Oscar Wilde aveva un sacco di donne, la sua tomba nel cimitero storico di Parigi è piena di baci con il rossetto!

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro