L’eros tira più della moda.

Scritto da
/ / 2 Comments

© Riproduzione riservata

A Villa Pamphili la sfilata di Balestra, all’Auditorium la mostra “Bocca di Rosa”.

bocca di rosa 150x150 Leros tira più della moda.Il mio lato fashion è stato messo a tacere dalla mia curiosità per l’eros. E poi… mi era dietro casa. Sto parlando della mostra “Art &…” organizzata da Roxane Barbato in veste di pierre del gruppo Artgate. Si sono inventati un ciclo di eventi per portare l’arte dove c’è la gente: negozi, spazi espositivi, locali; niente a che vedere con le gelide gallerie d’arte.

… Location per “Bocca di Rosa” è stato l’Auditorium Parco della Musica, all’interno del fighissimo concept store “Per Piacere” (ne parleremo ancora). Il Made in Italy, la ricerca di qualità e design del negozio si sono sposati alla perfezione con la mostra erotica dell’ artista cagliaritano Giampaolo Atzeni, noto per i suoi dipinti che conducono a una dimensione onirica sospesa tre il reale e l’irrazionale (motivo per cui Sgarbi lo ha voluto lo scorso anno alla Biennale). Molti i vippazzi intervenuti alla serata ma la vera star è stata l’opera “Bocca Di Rose”: quadro che nasce dalle suggestioni surrealiste create prima da Salvator Dalì con il divano “Mae West” ed in seguito riprese dallo “Studio 65” nel 1970 con la realizzazione del divano “Marilyn” dedicato alla Monroe. Il titolo “Bocca di Rosa” riprende, ovviamente, la canzone di De Andrè: «C’è chi l’amore lo fa per noia, chi se lo sceglie per professione, Bocca di Rosa né l’uno né l’altro, lei lo faceva per passione ». Mi pare giusto! E dopo aver contemplato i quadri, ci siamo tutti fiondati sui buonissimi cake design e cupcake di Made with Love ispirati alle opere di Atzeni. Renato Balestra… Carneade, chi era costui?

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 13 luglio 2012

    Giuliana

    Un evento sicuramente più piccante e sorprendente della sfilata di balestra, ma non credo volgare: l’arte erotica spesso riesce a non esserlo

    • 13 luglio 2012

      Sabina

      La volgarità qui non c’entrava niente

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro