Coppia? Ma anche single, grazie!

Scritto da
/ / 8 Comments

© Riproduzione riservata

matrimonio 150x150 Coppia? Ma anche single, grazie!

L’amico di Lui si sposa con la migliore amica di Lei. Tra le foto di gruppo, una tartina al salmone e tanti auguri agli sposi, ecco cosa pensano sul matrimonio e la vita di coppia.

 

Lei…

Lara è bellissima. Il vestito con lo strascico è troppo romantico, sembra quello di Kate. E il ricevimento è perfetto, buffet raffinato, ospiti contenuti. Un matrimonio da favola. Unico neo, lo sposo. Poteva mettersi un abito meno pinguino e un po’ più glamour; e andare dal parrucchiere, con quei capelli sembra l’ammiraglio Nelson prima maniera. Ma come ha fatto la mia migliore amica ad innamorarsi di uno così? Insulso, a volergli fare un complimento, gretto ad essere obiettivi. Come il suo amico palestrato, mi guarda con la bava alla bocca da quando mi ha visto in chiesa. Ma io non sono Lara, mio caro! Non ci provare… La domenica a pranzo dai suoceri (le polpette di mammà sono imbattibili); la sera a casa: un film d’azione quando va bene, la Champions League quando è peggio. Tavoletta del bagno sempre alzata. Ma anche no, grazie! Non ho tempo per le passeggiatine romantiche, le telefonate chilometriche, gli sms da baci perugina. E poi, chi lo vuole uno che tutte le sere ti fa il rituale della buonanotte: “Cosa hai fatto oggi? Hai mangiato la pasta? Mi hai pensato?” . Che stress.

…Lui

Ma come ha fatto a cascarci? Con una, poi, che ha staccato le tende di casa per farci la coda del vestito. Bah, contento lui. Certo che da ‘Toro montatore’ non me lo sarei mai aspettato. Cancellare i nostri week end del sesso nei paesi baltici; le serate di birra e Champions League con pizza no stop; le ammucchiate con le amiche delle amiche, una fonte inesauribile da cui attingere puro sesso, senza sbattersi troppo e senza complicazioni postume. Eccezioni del caso a parte. La damigella di Lara, ad esempio. Mi fissa da quando è entrata in chiesa: spera di accalappiarmi? Ma io non sono Gianni, mia cara, con me non c’è trippa per gatti! Fare sesso con la stessa donna per tutta la vita; chiamarla almeno tre volte al giorno, ricordarsi le frasi dei baci perugina e mandarglieli via sms. E se non le dici regolarmente “Ti amo”, prima, dopo e durante i pasti, ti attacca una pippa da qui a Ostuni. Ma anche no, grazie. E poi, tutte le sere devi farle il rito della buona notte: “Che hai fatto oggi? Hai mangiato la carne? Quanto mi hai pensato?”. Che stress…

 

 

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 27 maggio 2012

    Gilda

    Ecco, appunto! Io ho una mia teoria: molti matrimoni nascono dal malinteso … sia lui che lei si presentano all’altare con la speranza che il futuro coniuge non si presenti. Così è l’altro a beccarsi del “vile”, “stronzo/a” e “insensibile” e tu te ne torni a casa sereno con la certezza di spaparanzarti sul divano davanti senza dover rannicchiare le gambe. Ma dato che entrambi gli sposi sperano nell’abbandono dell’altro, in verità si ritrovano davanti all’altare in lacrime e dirsi l’ennesimo si!!!

  2. 28 maggio 2012

    Sabina

    Teoria interessante!E sicuramente molti si trovano in questa condizione.
    Conosci qualcuno che ha avuto questa esperienza?

  3. 28 maggio 2012

    Alex

    Il segreto? Impegnarsi. Non nel rapporto, ma in tutt’altro..lavoro, figli, impicci, commissioni e poi ancora lavoro e figli etc etc. Poi certe volte a casa mia ci sono 5/6 persone il sabato mattina, tra pulizie, nanny, parenti etc. E ALLORA? Finisci con tua Moglie a riuscire a scappare qualche sera e farti una birra all’Hard Rock e poi in un Hotel vicino la Stazione (“un passaggio”…) a fare sesso selvaggio fantasticando con l’iPad su qualche sito trasgressivo (sperando di far diventare quelle fantasie realtà un di’….) Il tutto dopo 10 anni di Matrimonio. Priceless.

  4. 28 maggio 2012

    Sabina

    Alex, non ho capito se il sesso lo fantastichi con tua moglie o con un’altra ;-)

    • 29 maggio 2012

      Alex

      Ma tutti e due insieme ed entrambi ca va sans dire! E ora che ti ho vista in foto sicuramente anche con te……;-)

  5. 29 maggio 2012

    Sabina

    Lusingata, ma io sono la blogger: superpartes.

    • 29 maggio 2012

      Ely

      Be’, più che superpartes direi “dea ex machina”! ;))) Io e mio marito abbiamo proprio un bel ricordo del Hard Rock Cafè (leggi post serata “very hard”!)
      Riguardo al matrimonio, la teoria di Gilda è piuttosto “triste”! Peccato farsi avvilire dalla vita così… ;)

  6. 30 maggio 2012

    Sonia

    Gilda non ha torto, di sicuro capita a molte persone di trovarsi all’altare perchè sono entrati nella macchina matrimonio e non riescono a tornare indietro. Molte altre si sposano convinte, mi sa che tu sei tra queste Ely, fortunata!!

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro