L’uomo che detiene la scena mondiale del sesso

Scritto da
/ / 3 Comments

© Riproduzione riservata

Il caso letterario dell’estate, 50 sfumature di… (il colore mettetecelo voi) ha definitivamente sdoganato il sesso esplicito, il fetish, costrittori e manette, il dolore come fonte di piacere.

562041790086625DE 150x150 Luomo che detiene la scena mondiale del sessoHa posto all’attenzione del pubblico le immagini cosiddette glamcore (fusione di glamour e hardcore), cioè filmati hard realizzati in ambienti raffinati, con atmosfere meno aggressive rispetto al porno tradizionale, capaci di attrarre anche le donne.

thylmann 150x150 Luomo che detiene la scena mondiale del sesso

Thylmann

Il tycoon del sesso

Lo sa bene Fabian Thylmann, una specie di re Mida del sesso. Amministratore delegato di Manwin, ha la proprietà e la gestione di siti come Youporn, PornHub, Tube8 e altri tra i più cliccati del web. Thylmann ha chiuso un accordo con Playboy per i contenuti a pagamento del sito, settore con il maggiore potenziale di sviluppo. I ricavi di Manwin arrivano soprattutto dalla pubblicità, ma con il glamcore punta ad allargare la base di clienti e a renderli più redditizi. Il business della società con sede in Lussemburgo e uffici a Los Angeles, Cipro, Amburgo, Londra e Montreal, è impressionante: trecento milioni di visite al mese, sedici miliardi di pagine viste, oltre mille dipendenti sparsi nel mondo. Una crescita impetuosa che non conosce crisi, al punto che anche l’impassibile Financial Times Deutschland si è interessato alla Manwin e ha intervistato Thylmann sul business dell’hard.

Arrivano le Sex App

Un business che, dopo aver accusato l’arrivo della tecnologia, quando dal vhs e dvd si è passati a internet, ora si sta riprendendo sfruttando proprio la tecnologia a diffusione capillare che i tablet consentono. Sono infatti le App la prossima frontiera di youporn e similari, applicazioni che sul proprio tablet, in totale privacy, consentono di visionare (e girare) filmati del genere preferito, organizzando le passioni del momento. E siccome il sesso, sin dai tempi di Eva, è il cavallo di troia per eccellenza, Manwin vende i propri servizi tecnologici “normali” per qualsiasi cliente. E’ in grado di raggiungere un numero impressionante di utenti in ogni parte del mondo. E il passo da un App di cucina a una di sesso può essere breve.

E’ il commercio, bellezza.

 Nello Manga

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 9 novembre 2012

    Jojo

    Le sexy App sono un’idea sconcertante, ma, come tutte le cose più strambe es estreme credo che avranno un grande successo

    • 9 novembre 2012

      Magda

      Io trovo più sconcertante che il re del sesso virtuale sia così poco sensuale…

  2. 9 novembre 2012

    gloria

    ma scusate, ma cosa c’entra??? il fatto di gestire un business col proprio aspetto fisico! Signori siete annebbiati dalle icone, dall’esteriore, sveglia… ;-)

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro