“A Passage to Nude”, quando il nudo non è ritoccato

Scritto da
/ / Lascia un commento

© Riproduzione riservata

Conosco il fotografo Mauro Rosatelli da due anni: ero una neofita nell’ambiente “feste e lustrini”. Al Gala delle Margherite mi ha scattato una bellissima foto e me l’ha mandata privatamente. Da lì è nata un’amicizia. È stato il mio primo fotografo per “Sex and Rome”: con lui ho fatto i miei primi shooting. Ci sono poche persone buone nel mio ambito lavorativo, Mauro, però, ti fa venire la voglia di continuare a crederci. Ma queste sono mie riflessioni personali…

unnamed “A Passage to Nude”, quando il nudo non è ritoccato

Dal punto di vista professionale è un fotografo in gambissima, che si è fatto da solo, mettendoci passione giorno dopo giorno. E sono davvero felice per lui, per la sua prima mostra: “A Passage to Nude” la raccolta di trenta scatti in morbido bianco/nero. Dall’abito al nudo, il racconto di un percorso che è naturale nell’intimo, ma inusuale quando è seguito passo per passo dall’occhio indiscreto della macchina fotografica. Sono stata all’inaugurazione della sua mostra ed è stato un successone: più di 300 persone sono rimaste estasiate di fronte a quegli scatti provocatori ma mai volgari.

Armonia e Libertà. I soggetti sono stati selezionati tra le amicizie e frequentazioni del quotidiano. La loro immagine è stata curata dalla fashion stylist Narmina Karakhanova. Tra loro – modelli per un giorno – ci sono professionisti del mondo della Moda e dell’Arte che hanno accolto il progetto con entusiasmo, mettendosi in gioco per contribuire a descrivere il vero significato di questo originale racconto in pellicola. “Non foto ritoccate, né trasformate per nascondere eventuali difetti” – precisa l’artista – “Qui si racconta il vero volto, anzi il corpo nella sua dimensione naturale, senza sollevare polemica tra perfezione e imperfezione. Corpi e anime sospese in un luogo/non luogo, senza tempo, in cui l’età non conta perché in questa dimensione si è immortali. Il tempo deturpa il corpo, non l’anima. Gli anni sono ingrati per tutto quello che è fisico, non per l’interiorità”.

La mostra è aperta al pubblico dal 5 al 13 Luglio con accesso gratuito previo contatto a seguenti recapiti: +39 06.94376725 e +39 3280814762 

Andateci!!

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro