Single è meglio? Ecco i casini che un uomo ti “svolterebbe”

Scritto da
/ / 4 Comments

© Riproduzione riservata

IMG 89801 300x276 Single è meglio? Ecco i casini che un uomo ti svolterebbe Ieri, tra un mega gelato da Giolitti e la carta di credito svuotata da Montblanc, mi sono rivista la quarta serie di “Sex and the City”. Ti ricordi del compleanno di Carrie? Lo so, lei è quella originale e io de noantri, ma siamo identiche!  (Col vantaggio che lei compiva 35 anni, io ne ho ancora 33, ihihi). Le nostre vite sono perfette: lavoro, amiche, serate in giro… tutto bello, manca solo una cosa: un uomo! Lei ha mister Big che la tormenta, io ho la mia pestifera gatta Chloè che mi fa le fusa. Anche se cazzeggio, il problema è serio: ho chiuso una storia importante circa 6 mesi fa e, scaldaletto a parte o piccole storie più veloci di flash, non mi sono ri-innamorata. Ci credo, sono partita con l’elogio dei single: che te ne fai di un uomo se puoi avere un ovetto vibrante? Giusto dargli il telecomando a una cena (leggi sotto). Per consolarmi, mi sono anche fatta la lista dei vantaggi dello status single: hai più tempo per te, capisci davvero le tue esigenze, riscopri le amicizie, puoi dare sfogo al tuo egoismo, non devi pensare in due.

Leggi anche: COME USARE L’OVETTO VIBRANTE: “HAI MAI PROVATO A UNA CENA?”

Ecco, la mia lista è miseramente naufragata di fronte a una impellente esigenza: svegliarsi al mattino con lui che ti sorride dandoti il buongiorno (e magari portandoti anche la colazione a letto).

{ Forse dalla sua bocca non uscirà profumo di rosa e avrà i capelli stile tempesta di neve, con forfora gondolante, ma chi se ne frega? Hai l’amore di un uomo, sei già avanti nella vita }

Volendo essere venale, parliamo di tutti i casini che la presenza di un uomo mi avrebbe “svoltato” in questi mesi:

- Ormai vedo più l’idraulico che mia madre. Ci credo: ha trovato la gallina dalle uova d’oro, io di tubi non capisco un tubo e lui, tra pinze, cavi e seghe (elettriche) ogni volta mi fa dire addio a una nuova borsa. Per non parlare della mia ferramenta pariolina, quando entro ho diritto al tappeto rosso.

- Ok, tu dirai: molti uomini non sanno fare le cose di casa. Giusto, ma allora sono tecnologici! C’è un virus che aleggia nel mio pc da qualche mese, passa dal desk ai file e mi guarda sornione, io sto lì, gli parlo e aspetto un uomo che me lo porti via.

- Sono stata tre mesi senza poter ricaricare il portasapone perché non riuscivo a svitarlo.

- Ti risparmio le mie performance ogni volta che vado da Leroy Marlin: se non trovo un’anima pia che mi aiuta, trascino per terra le mie folli spese fino alla macchina.

Single sarà anche bello, ma di certo non è meglio!

Foto: Mauro Rosatelli

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 8 aprile 2013

    Elisa

    Su Sabina, non ti abbattere!! Vedrai che l’uomo giusto arriverà anche per te.. e anzi, sicuramente ti sta cercando :D Perciò nel frattempo goditi il tuo tempo da single, che quello non lo riavrai più indietro…

  2. 8 aprile 2013

    Sabrina

    Come ti capisco! Anche io vivo da sola, e mi capitano sempre cose del genere: l’altro giorno non riuscivo a svitare il barattolo del miele e sono dovuta andare a chiedere ai vicini… Però leggere queste piccole disavventure nel tuo articolo mi ha fatto cambiare punto di vista: da oggi ogni volta penserò all’ironia con la quale ne scrivi e mi verrà il sorriso :D

  3. 8 aprile 2013

    Sabina

    Grazie ragazze! @elisa sei sicura che non lo riavrò più? secondo me sarà un tempo mooolto lungo!

    • 8 aprile 2013

      Elisa

      Sabina, ti posso assicurare che anche quando sarai sposata da anni e innamoratissima, comunque a volte ti mancheranno i tempi da single.. pensa al brivido della “caccia”, quando conosci degli uomini attraenti e interessanti e puoi permetterti di flirtare e sedurli divertendoti e chiedendoti con un sospiro se fra loro c’è quello giusto..

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro