Sotto il costume? Ce l’ha piccolo

Scritto da
/ / 12 Comments

© Riproduzione riservata

 

 

spiaggia1 330x400 Sotto il costume? Ce lha piccolo21 cm è la lunghezza che ogni donna vorrebbe sentire, 15 cm è la lunghezza del pene dell’italiano medio. Già qua, si parte male… 

Sono a  Fregene con Monica: “Chi ha detto l’importante è saperlo usare era al di sotto dei 10 cm, scommetti?”, ride succhiando la cannuccia nel suo frappé alla fragola. Io la penso esattamente come lei. È domenica e il Singita pullula di normodotati, altrimenti detti “un po’ scarsini”. Uno ben piazzato, in effetti, le domeniche di luglio se le passa al Circeo o all’Argentario, mica qui, a mangiare panino con la porchetta. Eccezione fatta per i vu cumprà, ci mancherebbe. Mi viene in mente Amir, 33 anni, del Senegal. I presupposti c’erano tutti: muscoloso, giovane e di colore. “Se la matematica non è un opinione – pensavo mentre mi agganciava al bar del Fico – mi farà vivere momenti di alta passione”. Macché. Meno di un normodotato (neanche 13 cm), più imbranato di un adolescente alla prima esperienza, mi ha fatto vivere momenti di dura depressione.

Leggi anche: Miss “Mi piace grosso”

Altra storia con Paolo, intellettualoide toscano, occhialino e golfino sulle spalle. A occhio e croce: 9 cm. “Invece è stata una scoperta”, Monica l’ha testato e mi ha raccontato meraviglie del suo attrezzo. Ci buttiamo in acqua. Si avvicina il palestrato/coatto romano. Cm stimati: 12. Chi lo testa?

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 19 luglio 2013

    Lucia

    Brava Sabina! Alcune donne sono ipocrite e non dicono esplicitamente che…le dimensioni contano eccome!

  2. 27 luglio 2013

    carlotta

    esatto, le donne che dicono che le dimensioni non contino, credo non ne abbiano incontrato mai uno diverso dalla media…hi hi!
    carlotta

  3. 30 luglio 2013

    Bullit65

    Oddio………..siete un tantino durette sul “coso” maschile!!! Continuando con questo atteggiamento intimidatorio, i maschietti lo avranno sempre più corto non tanto per l’evoluzionismo al contrario di darwiniana memoria, ma per lo stress da prestazione ai quali si sentiranno sottoposti. Un pò di moderazione, cacchio!!! :-D

  4. 7 agosto 2013

    carlotta

    Una mia amica dice sempre che “se non servono due mani, una la posso usare per mandarlo a quel paese!”.
    Ovviamente, lei lo dice in maniera molto più colorita, però insomma, è una pura verità!

    c

    • 7 agosto 2013

      Bullit65

      Peccato Carlò…..una mano sprecata, perchè ci sarebbero tanti modi per renderla maggiormente produttiva, anche in presenza di un cosino sotto misura. Anzi, faresti un’opera buona potendo dare un contributo nell’accrescimento delle misure, credimi, ma è cosa che nun se pò descrivere quà, nonostante il blog sia abbastanza peperino!!! ;-)

  5. 8 agosto 2013

    carlotta

    senti bullit, avrai anche ragione, ma non ho voglia di essere ipocrita, soprattutto in questi casi di semi anonimato.
    sono stata con un buon numero di uomini e quindi lo confermo: mi sono sempre trovata meglio con quelli ben dotati (che mi occupavano entrambe le mani, almeno), tutto qui.
    non volevo toccare l’orgoglio di chi ce l’ha più piccolo. si può fare del buon sesso allo stesso modo.
    solo che io la penso in maniera diversa.
    c

  6. 8 agosto 2013

    Bullit65

    Ma figurati Carlò…..nessun orgoglio personale :-D !!! Forse non sei riuscita a leggere, tra le righe, un mio modo abituale di scherzare sull’argomento sesso. Comunque, oltre alle dimensioni….non dimenticare mai (non l’hai citata) la variabile “importante” della durata della prestazione maschile. Alla prossima e, mi raccomando….non staccarle mai quelle due manine ;-) :-D

  7. 8 agosto 2013

    carlotta

    non l’ho citata perché la do per scontata, anche se non credo esista la durata “giusta” (eccezion fatta per casi patologici) e perché in questo post si parlava espressamente di dimensioni.
    e a questo punto vi dico anche le mie preferite (hi hi!): 19/20 di lunghezza per 14 massimo 15 di circonferenza.
    forse chiedo troppo, lo so. ma parlo per esperienza!

    buon sesso a tutte/i!
    c

  8. 9 agosto 2013

    Bullit65

    AAAAZZZZZZZZZZZZZZZZZZZZ :-D

  9. 9 agosto 2013

    LucaP

    Hai ragione Carlotta, non bisogna essere ipocriti!
    Io aggiornerei al maschile il titolo “Sotto il costume? Ce l’ha slabbrata o puzzolente!”
    Sapessi anch’io, quanto deluso sessualmente nel vedere bellissime ragazze, da vestite o in bikini, e poi nell’intimità  scoprire che:
    a) le puzza la passerina quando si eccitano;
    b) hanno le labbra vaginali simili al gozzo di un tacchino;
    c) ce l’hanno talmente larga e lubrificata in eccitzione, che anche se sei molto dotato in circonferenza, non senti nulla dopo 2 minuti e diventa impossibile raggiungere l’orgasmo;
    …purtroppo da ambo i sessi, se guardiamo solo le caratteristiche fisiche intime, sono infinite le delusioni. ;-)

  10. 10 agosto 2013

    Carlotta

    Luca (e tutti),
    ovvio che anche gli uomini possono avere mille ragione per lamentarsi (i tuoi punti, per esempio).
    E nel blog ci sono vari articoli per dire la propria.
    Qui si parlava di dimensioni e basta. Così’ ho detto la mia. Quindi, al limite, rispodnetemi sull’argomento! Non sentitevi presi in causa!
    La vostra donna sarà contenta della vostra dotazione, altrimenti non starebbe con voi.
    Ciao,
    c

  11. 23 ottobre 2013

    LucaP

    Carlotta, ma io non mi sentivo preso in causa! Ti ho soltanto dato ragione, che fai bene a non essere ipocrita sulle dimensioni maschili! Però ho voluto rendere più ricco e globale il tuo giusto punto di vista, per rendere più generale la tua posizione, aggiungendo anche il punto di vista maschile sulle “dimensioni femminili”, dove c’è ancora MOLTA più ipocrisia. Spero anche tu non ti sia sentita presa in causa, ma pesno di no, visto che scrivi di averne provato di maschi, e quindi saranno sicuramente stati soddisfatti da te. Ciao, besito, Luca

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro