Ti hanno mai mollato per email?

Scritto da
/ / 4 Comments

© Riproduzione riservata

 

racconto erotico Ti hanno mai mollato per email? Cuore spezzato, maschio infame…

Vi ricordate quello dei cornetti ai frutti di bosco? Quello che “E’ troppo bello per essere vero, mi aspetto una tegola in testa da un momento all’altro”? Bene, non mi è arrivata una tegola ma direttamente una trave della cupola di San Pietro. Mi sveglio tutta contenta, si avvicina il nostro mesiversario. Nelle valanghe di mail, tra groupon, groupalia e zelando ce n’è una sua, Al, ribattezzato “Il verme ignavo”.

{ Mi scrive che mi ama tanto,

che è stato benissimo in questo periodo ma non può continuare }

Io sono “troppo” per lui. Ora, vado a cercare la definizione di troppo: <Che eccede la giusta misura o quantità> riporta un dizionario. Detta così, potrebbe anche essere un complimento. Ma c’è anche: <Espressione usata per mettere in rilievo l’abbondanza quasi eccessiva di qualcosa o per lamentarsi di un apparente beneficio che in realtà si rivela dannoso>. E mi sa tanto che lui pensava proprio a questo. Non riesce a starmi dietro, o meglio nell’ombra. Si sente mortificato perché non può portarmi a cena fuori, pizza a parte, non può farmi dei regali, fiori raccolti a parte; insomma, io minerei il suo ego maschile. Nella mia lunga carriera di love story naufragate ne ho sentite di cazz*** per essere mollata, ma questa merita il premio “Fantasiando dell’anno”. Non l’hanno ancora inventato? Peccato!

Ti potrebbe interessare anche:

Un amore low cost e sesso ai frutti di bosco

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK, METTI IL TUO MI PIACE SU SEX AND ROME

Seguici anche su Facebook, metti il tuo mi piace su Sex and Rome

Ti potrebbe interessare anche:

 

[adrotate group="4"]

  1. 27 maggio 2013

    paola

    a me è capitato e ho risposto pan per focaccia.

  2. 27 maggio 2013

    sabina

    cioè? che hai fatto?

  3. 27 maggio 2013

    Mario

    Mi dispiace Sabina, purtroppo molti uomini hanno l’istinto primordiale di trovare qualcuna da proteggere e curare, soprattutto un uomo come Al, così attento e premuroso. Le donne forti come te non sono per loro, non è questione di debolezza, semplicemente hanno bisogno di altro. Sono certo che se foste rimasti assieme alla fine saresti stata tu a lasciare lui.

  4. 27 maggio 2013

    Sabina

    magra consolazione, ma pur sempre consolazione

Lascia un commento

*

Current day month ye@r *

Testata registrata al Tribunale di Roma n° 255/2012 del 25 Settembre Copyright 2012 Sexandrome - Direttore: Sabina Cuccaro